La Danza a Spirale ... il nostro percorso Wicca

Ank

« Older   Newer »
view post Posted on 3/5/2010, 19:56 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Admin
Posts:
5,049
Location:
dall'Antico, Magico e Meraviglioso Egitto

Status:
C_ON_RES


image


Simbolo egizio di origini antichissime conosciuto anche come chiave della vita e croce ansata, l'Ank significa "vita", nella duplice accezione di esistenza terrena ed eterna.
Come simbolo dell'unione dei due principi cosmici sta ad indicare l'unione mistica tra il cielo e la terra, ovvero il contatto tra il mondo divino e il mondo umano, nonché l'unione dei due principi intesa come generatrice dell'esistenza.
Nei bassorilievi compare spesso in mano agli dei. Anche i faraoni, in virtù della loro natura insieme umana e divina, sono spesso associati a questo simbolo: riferito a questi ultimi, Ankh significa sia vita ricevuta (dagli dei), sia potere di dare vita (al popolo).
Nel periodo dinastico antico (3100-2755 ca. a.C.) l'anello del simbolo veniva ricondotto a Iside, dea della maternità e della fertilità, e l'asta sottostante a Osiride, dio della forza generatrice maschile e signore dei morti: l'unione di principio femminile e maschile genera la vita.
Un'altra interpretazione identifica l'anello con la vita eterna e la croce con l'esistenza terrena. Infine, l'Ankh viene talvolta detto anche "chiave della vita", poiché grazie ad esso il defunto poteva accedere alla vita ultraterrena.
Secondo altre teorie, l'Ankh rappresenterebbe lo stesso egitto: la parte superiore sarebbe il delta del Nilo e il tratto verticale sottostante il Nilo stesso, mentre le due braccia orizzontali reffigurerebbero il deserto libico, ad ovest,e quello arabico, ad est.


Fonte: la collina delle streghe

2w6hzbk
2yyoxgnpanchinamariellayv0ve3 289vh5k
611202412128hy0oa3


 
PM Email Web Contacts  Top
germana s.
view post Posted on 31/8/2010, 13:46 Quote




il cerchio è l'immagine di ciò che non ha nè inizio nè fine: è simbolo dell'anima, eterna perchè costituita della stessa sostanza degli dei; la croce è lo stato di estasi nel quale si trova l'iniziato: chiunque possedesse la chiave geometrica dei misteri esoterici, il cui simbolo era appunto la croce ansata, poteva aprire le porte del mondo dei morti e penetrare il senso nascosto della vita eterna.
Gli dei l'hanno in mano per indicare che sono immortali.

fonte: Dizionario dei simboli
ediz. BUR
 
Top
1 replies since 3/5/2010, 19:56